TRENDING

sabato 10 giugno 2017

BALLANTINE'S TRUE MUSIC FESTIVAL: Cronaca del venerdi

Il Ballantine e' un nuovo concetto di festival, che ci ricorda all'ormai defunto Primavera Club a Madrid, che permette di vedere diversi concerti in differenti sale in una sola serata. 

Sinceramente, dopo l'esperienza dell'ultimo primavera Club, avevamo un po' paura di non poter entrare in nessun concerto interessante e di stare tutto il tempo correndo da una sala all'altra, ma ci siamo dovuti ricredere. 


Ieri abbiamo iniziato la serata andando a vedere pochi minuti di BFlecha nella Sala Clamores, un concerto con poca gente ma che ci sarebbe piaciuto approfittare di più.




Non sapendo come era la situazione nell'altre sale, siamo corsi alla Sala Barceló per aspettare Todd Terje alle 22 e godere di una piccola parte del concerto degli irresistibili LaFemme, probabilmente non più della nostra generazione, ma comunque irresistibili.





Con nostra grande sorpresa,a finito il concerto dee francesi, la sala si e' svuotata, pensavamo infatti che fosse quasi impossibile entrare a Todd Terje, forse un po' danneggiato dall'orario così presto, che a nostra grande sorpresa sarà quasi vuoto per i primi 15 minuti.






 Sarà che stavano tutti a Yelle? I privilegiati abbiamo potuto godere di una grabdissima sessione del Dj Norvegese, con una Inspector Norse incredibile. Quando ce lo portate dal vivo?





Torniamo alla Clamores per assistere al djset di Meneo, sempre divertentissimo e molto più variato rispetto alle ultime volte, per poi fra una cosa e l'altra finire nella Sala Arena ad ascoltare The Magician,di cui ci aspettavamo un po' di più.

Ed ora, siamo pronti per uscire per andare a vedere l'acustico di Lori Meyers nella Sala Galileo.
 
Back To Top