TRENDING

News

Festival

Concerti

Italia

martedì 1 settembre 2015

DCODE 2015: come convicere gli incerti a venire.

Venerdì scorso è uscito "What went you down" il nuovo album della miglior band di indie rock del momento, i "Foals". 
Se ancora non l'avete ascoltato o non conoscete il gruppo, non potete non vedere l'esibizione che il quartetto di Oxford ha eseguito per la BBC lo scorso mese.









Dopo aver visto questa meravigliosa esibizione ancora avete qualche dubbio di venire al Dcode e perdervi ai Foals dal vivo???

Italia: esce oggi il nuovo brano di Livia Ferri "Gratitude"



In esclusiva streaming su LostHighways Livia Ferri, presenta il nuovo brano "Gratitude" feat. Paola Fecarotta (armaud), settima canzone dell'aspettato album in uscita il 30 Novembre "A Path made by Walking"
Livia Ferri è una cantautrice romana che nel novembre del 2012 pubblica il suo disco di debutto “Taking Care”  prediligendo la lingua
inglese per le sue composizioni, che si inspirano al folk  e al fado portoghese.e grazie a Hopefully e a canzoni come Pavlov, inizia ad essere conosciuta nell'ambiente musicale underground.

 
Hopefully

Pavlov 

 
Nel 2015 la cantante inizia a promuovere le canzoni del nuovo album "A Path made by Walking" presentando i brani a distanza di 45 giorni, un nuovo percorso iniziato a gennaio con Hyperbole e il suo videoclip che rivela un cambiamento verso una linea più intima e intensa che ci ha sopreso positivamente. La voce di Livia rispetto al primo album ci comunica molto più intensamente le sue emozioni e ci ricorda grandi artisti di calibro internazionali, tanto che ci porta ad aspettare con ansia ogni 45 giorni i nuovi brani del disco.
Fino ad ora ne sono stati presentati sei, mentre il disco ne conterrà otto, affiancati affiancati da due canzoni strumentali. 



Hyperbole 

In questo link potete ascolta l'ultimo brano presentado "Gratitude" disponibile da oggi in radio e sulle principali piattaforme digital, una canzone che ricorda lo stile intimo, personale e coinvolgente dei precedenti brani.  ma che evidenzia ancora di più le possibilità di un approccio internazionale che possiede la songwirter con la sua voce calda ed avvolgente e le atmosfere sempre più intime.

Livia Ferri su "Gratitude":
"Un ringraziamento alla vita, ai dolori, alle persone che anche mi hanno fatto male, alla forza degli elementi della natura che mi hanno ricordato chi sono e le armi e gli strumenti che ho, che mi rendono viva.
Un ringraziamento alla solitudine e alla condivisione."



Ecco tutti i brani diffusi da "A Path made by Walking": 
"Hyperbole" (26 gennaio), "The Boss" (10 marzo), "Dots" (21 aprile), "Heritage" (3 giugno), "Patterns" (15 luglio) insieme ad uno speciale e inaspettato lancio della strumentale "Love""Gratitude" (1 settembre), oltre ad una versione in studio di “Comfort Me” di Feist (SpotifySoundcloudITunesDeezer).
Ricordiamo inoltre che il disco è frutto di una riuscita campagna di crowdfunding su IndieGoGo.com




A parte consigliarvi l'ascolto di quest'artista di respiro fortemente internazionale non ci resta altro che sperare di poterla vedere presto anche a Madrid o Barcellona.

lunedì 27 luglio 2015

HR Rising (24 y 25 de Julio 2015)

El Hard Rock Rising Barcelona tuvo lugar el pasado 24 y 25 de julio en el Parc del Fòrum de la ciudad condal. Este festival organizado por Hard Rock International comenzó en Londres con la celebración de Hard Rock Callingen 2006. Tras ocho años de historia llegó a ser uno de los eventos musicales más famosos de Londres acogiendo artistas icónicos y aportando algunos momentos históricos en la música.
Hard Rock Rising es la nueva plataforma de la marca con la música como compromiso principal. Hard Rock International ha escogido Barcelona donde ofreció 16 horas de música en vivo durante dos días y en un sitio perfecto como es el Platja del Fòrum i Parc de la Pau.




La primera jornada (día 24 de julio) tenía un cartel que combinaba sesiones y conciertos.

11781673_432372566949330_4401017214442351747_n.jpg

Vetusta Morla con una set list que incluía varias canciones de su último disco, La deriva, y algunas canciones de trabajos anteriores, como Valiente y Saharabbey road, comenzó con los conciertos del día.
11800385_10153126476227832_89817147659693671_n.jpg
Steve Angello, DJ y productor sueco, hizo realmente bailar al público que por esas horas era ya más numeroso. Humo, láseres y fragmentos de Sweet Dreams de Eurythmics, acompañados de excelentes visuales, lograron meter a los asistentes en clima.

11753644_432625390257381_365766414482013875_n.jpg

Y llegó el turno de Lenny Kravitz quien se hizo esperar 20 minutos y mostró su faceta más rockera. Varias canciones de su último álbum, Strut, y el clásico Are you gonna be in my way? hicieron el deleite de sus fans.

11059946_432541770265743_1902733803574909114_n.jpg

Kings of Leon tras una temporada sabática volvió con nuevo álbum, Mechanical Bull. Tras dos años sin poner pie en España no defraudó al público presente con su cuidado sonido y preciosos vídeos que mostraban imágenes de paraísos surfistas.

11751885_432625176924069_4182516203838351080_n.jpg

Fin del primer día de festival que había comenzado con Osceola Brothers, un trío californiano de rock’n’roll, The Carnabys,  primera banda en el sello Hard Rock Records y la camaleónica DJ Madds.

11745378_432625000257420_6618716319845027759_n.jpg
11700900_432625526924034_4572566209887203202_n.jpg
11701228_432624776924109_1587882475956878554_n.jpg


El 25 de julio era el día grande del HR Rising BarcelonaRobbie WilliamsJuanes y el sueco Avicii; acompañados de Spencer Battiest, Nasty MondaysEnemy Planes ganadores de la batalla de bandas emergentes y el dúo Thalab completaron el cartel de la segunda jornada.

11760321_432372760282644_7699076166147820771_n.jpg
11059916_432733436913243_4425068263734950516_n.jpg
11760296_432761843577069_5806990604486212147_n.jpg
11811449_434069573446296_7467262533562476930_n.jpg
11755289_432761840243736_7180442391133686580_n.jpg

El público se dejó seducir por Juanes, quien incluyó en su repertorio sus canciones más conocidas. Al ritmo de Me enamora seguido de La camisa negra la gente bailó y cantó junto al colombiano que cerró su show con A Dios le pido coreado por todos los presentes.

11796292_434069313446322_8802573615335688789_n.jpg

El momento esperado de la noche, Robbie Williams y su Let Me Entertain You Tour, gira que inició el pasado marzo con su último álbum, Swings Both Ways. Show provocador que no decepcionó a sus fans. Un concierto más corto que el que presentó en Madrid pero igual de entretenido. Acompañado de bromas y selfies hizo que sus seguidores reafirmen su amor por él.

11403172_432790120240908_1703090735211124159_n.jpg

Y la noche terminó con Avicii, DJ y productor sueco, que supo hacer bailar a los asistentes hasta la madrugada con su aclamada música electrónica.

11703049_432891956897391_991496050817517391_n.jpg

Un festival que aterrizó junto a la playa barcelonesa y que, para ser sinceros generaba ciertas dudas debido a la mezcla de su cartel, supo aprovechar el inigualable telón de fondo y cumplir con las expectativas. Veremos qué nos depara el HR Rising 2016.


Por Sra.Prado
Fotos: Facebook HR Rising Barcelona

venerdì 3 luglio 2015

Cambio BBK per Fib. (Ciao Matt, Hola Damon!!!!!!!!!!!!!)

Questo e' quello che purtroppo mi perderò sabato prossimo a Bilbao.
Spero venga annunciato presto il tour invernale.
E spero che Damon questa volta non mi deluda.






P.S Se a Bilbao tocca questa setlist, so di aver fatto bene ad andare al Fib. Ogni sera fanno Citizen Erased, e al Roskilde no???

mercoledì 24 giugno 2015

Kiss @ Palacio de Los Deportes, Madrid (22/06/2015)


Se c'e' un tipo di concerti  a cui cerco di andare il meno possibile, questi sono i concerti di rock classico. 
Dopo il tentativo fallito che feci di vedere Bon Jovi due anni fa ed il corrispondente risultato negativo, qualsiasi spettacolo mi sia stato proposto, da Acdc ai Rolling Stones, l'ho gentilmente rifiutato.
Ma dopo il week end del Sonar,probabilmente trasportata dall'euforia del momento, mi son fatta trascinare al concerto dei Kiss (di fronte casa) e mi son dovuta ricredere.
Non posso dare un giudizio obiettivo sul concerto, in quanto non conoscevo il 70% delle canzoni suonate, ma una cosa e' indubbia: non mi sono annoiata un minuto.
Lo show e' estremamente preparato, e da quanto mi hanno detto, non c'e' stata nessuna novità nella messa in scena o nelle azioni di Paul Stanley e Gene Simmones, dalla tirolina al fuoco, dalle piattaforme al CURUCURU Paloma.
2 ore di vera e propria energia.
Vi lascio video, foto e la set list della serata.











  1. Good Times Bad Times 
    (Led Zeppelin song)
  2. (Gene spits fire)
  3. (with "Won't Get Fooled Again"… more )
  4. (Gene spits blood and flies)
  5. (Paul flies out to the crowd)
  6. Encore:
  7. God Gave Rock 'n' Roll to You II 












martedì 23 giugno 2015

SONAR 2015: da Hudson al cierre.

Il Sonar si conferma il nostro festival preferito pure  con una edizione che non brillava eccessivamente per la line up...molti artisti ripetuti e un sabato con poche cose interessanti rispetto al venerdì che non c'era tempo per vedere i concerti.
Il concerto più interessante del venerdì e forse proprio dell'intero Sonar, e' stato Hudson Mowhake che avremo il piacere di rivedere sabato sera al Mulafest.
Deludenti i Die Artwood, "bacalao" puro e duro, mentre Skrillex come al solito ha fatto una sessione perfetta per l'ora chiudendo con la Macarena, Take you There e Bangarang  a cui ha seguito un grande DJ Fresh.



Sabato Simon Le Bon e compagnia ci hanno regalato un concerto di hits una dietro l'altra, ma la palma al concerto migliore della serata la vince il ritorno dei Chemical Brothers. I primi 40 minuti semplicemente impressionanti. Da lí in poi purtroppo non c'era più molto da vedere, ma abbiamo comunque retto fino a chiusura con un po' di Annie Mac, SiriusModelselektor, Meneo, Lauren Garnier e Jamie Jones.
Quest'anno e' entrato in uso il sistema cashless, tutto si paga con un braccialetto su cui si ricaricano i soldi. E' effettivamente molto comodo durante la durata del festival ma non ha ovviato al grave problema che il Sonar continua ad avere ogni anno al bar. Tanta fila e pochi baristi.

Ci vediamo di nuovo alla Fira del Barcelona il 16-17-18 Giugno del 2016.
Solo 2 settimane con il Primavera!!!Come dicevano due settimane fa, l'anno prossimo sarà veramente dura...

Di seguito il video riassunto del sabato sera.




 
Back To Top