TRENDING

venerdì 15 giugno 2012

FantaFestival agli sgoccioli...il DCODE a Madrid.

Il Dcode è un festival agli esordi, nato nel giugno del 2011 nel campo universitario della Complutense di Madrid, città orfana di eventi dal genere dopo la scomparsa del vecchio FestiMad, e dei defunti Weekend Dance e SummerCase.
L'edizione del 2011 ha avuto un discreto successo e quest'anno, dopo vari mesi di incertezze sul futuro della manifestazione ad aprile dalla pagina ufficiale di Facebook è stata confermata un seconda edizione.
Oggi è stata annunciata la divisione dei gruppi per le due serate con conseguente alzata dei prezzi ed è già polemica.
A me il Dcode l'anno passato è piaciuto molto, principalmente perchè la sua organizzazione era esattamente il contrario del Primavera Sound di Barcellona.
Il festival si caratterizzava da due peculiriatà che io non avevo mai visto in nessun evento similare spagnolo:
dividere i gruppi in 2 giorni facendo due minifestival in uno, con una tipologia di pubblico completamente differente:
venerdi' era il giorno per il pubblico Emo/Punk capitanato da My Chemical Romance e Sum 41,
sabato era il giorno Indie/Moderno con Kasabian, Ting Tings, The Hives, Crystal Castle e The Sounds.
La seconda caratteristica che secondo me era il punto forte e innovativo del festival era l'organizzazione dei concerti: due palchi uguali, uno a fianco all'altro, dove si alternavano i concerti. Quando finiva uno, iniziava l'altro e la gente si doveva muovere solo a destra e a sinistra , ossia esattamente l'antitesi dei chilometri del Primavera.

Cosa succede quest'anno?
Quest'anno, come già scrivevo nel post sul Fantafestival, il Dcode gioca fuori tempo massimo e lo fa bene.
Si sposta a settembre e chiude l'inifinita serie di eventi musicali che si propagano in tutta Spagna dall'inizio della primavera.
Che hanno deciso di fare quindi?
Giocare più alto, prendere gruppi in esclusività e puntare sui grandi nomi invece di fare un cartel piuttosto omogeneo come l'anno scorso.
Sigur Ros e The Killers in primis, e infine Justice che dopo aver suonato in tutta Europa per tutta l'estate, finalmente approdano per la prima volta, in anni, a Madrid.
Portare gruppi del genere probabilmente comporterà la fine del suo grande punto di forza, ossia la organizzazione degli orari dei concerti e la suddivisione dei palchi.
L'anno scorso, dopo i primi nomi annunciati,  con 60 euro uno prendeva l'abbonamento intero, ora per 80. E adesso, una volta confermata la suddivisione degli artisti, son ben 61 euro al giorno al posto dei 50 dell'anno passato.
L'innalzamento dei prezzi, in una città priva di suvvenzioni per la musica,  penso sia abbastanza normale, il vero problema è la scelta di sacrificare praticamente un giorno di festival per trasformarlo in un concerto di The Killers, che con tutto il rispetto parlando, non ho mai capito dove,  come e perchè hanno raggiunto tutto questo successo.
Dal mio putno di vista Kasabian, l'anno scorso era un gruppo molto più grande di The Killers  o perlomeno al pari, gusti permettendo.

Momentaneamente la divisione per giorni è questa:
venerdi: Kings of Convenience, Sigur Ros, Justice, Deus, The Shoes e gli spagnoli Dorian, Napoleon Solo, Triangulo de Amor Bizarro e Ninos Mutantes.
sabato: The Killers, The Kooks e....?? SuperSubmarina, Django Djano e Luger.

Ossia venerdi' festival, sabato The Killesr più gruppi spalla.
Vale la pena spendere tanto per un gruppo che puo' andare al Palacio de los Deportes da solo e riempire 3 date, invece di avere un cartel un po' più decente anche la seconda sera???
Aboliranno la perfetta divisione in due palchi uguali?  Che senso ha la vecchia struttura la sera di The Killers?

Non è un discorso di comparare i Festival di Madrid con i vari corrispondenti a Murcia, Castellon ecc.. sono realtà differenti. E' ovvio che per andare a Murcia e spendere in viaggio e alloggio, il prezzo del festival deve essere conveniente e non puo' passare i 60 euro massimo con gruppi come Pulp, Gossip, Franz Ferdinand e Suede. E' evidente che questi festival ricevano suvvenzioni... trovare un posto letto in Murcia quel fine settimana è come vincere la lotteria, questi eventi turisticamente portano grandi vantaggi alle comunità che li ospitano..  peggio è il caso di Barcellona, che a parte viaggio e alloggio, bisogna pagare lo status "cool" del Primavera che meno di 70 euro non ci si compra manco il pass di un giorno.
Ma Madrid non potrebbe essere una via di mezzo?




La crisi l'hanno capita pure al Sonar che fino ad oggi, giorno di inizio della manifestazione, non smettevano di pubblicare offerte da qualsiasi parte per internet...

Ma fondamentalmente perchè The Killers?!?!?!?!
Io andrò per i Sigur Ros, perchè non vedo l'ora di rivederli, ma 
Sigur Ros in un festival non è che siano la fine del mondo...Sigur Ros in sala, in anfiteatro, Sigur Ros da soli sono incredibili, Sigur Ros in un festival..non saprei.

Comunque...quanto era scontato che Sigur Ros e Justice li mettessero lo stesso giorno?
Forse perchè il pubblico di Sigur Ros può andare bene con i Justice, ma non con The Killers, e il pubblico di The Killers si comprerà l'abbonamento per andare a vedere i Justice la sera prima??


Sinnamon: a quando un sostituto/derivato del defunto SummerCase???????
 
Back To Top