TRENDING

giovedì 10 dicembre 2015

Ono: rock elettronico italiano di qualità.

A volte ci sono dei dischi che ascoltiamo perchè dobbiamo,  altri perchè ci vengono consigliati e altri semplicemente per stare aggiornati. Per fortuna, fra queste "obblighi musicali" spesso scopriamo degli artisti che non avremmo mai avuto l'opportunità di sentire privi di questi doveri..
In particolare questo  è il caso degli Ono, un progetto di rock elettronico italiano.  
Il loro primo disco, "Salsedine", sarà in uscita il 15 di questo mese.
Da parte nostra, tutto è cambiato quando gli abbiamo cliccato play.
Amore a primo ascolto? Pare proprio di si e per essere a parità di condizioni vi consigliamo di ascoltare i due brani a disposizione online prima di parlarvi del gruppo.




Che ne pensate???
Continuiamo...



E questo è solo un assaggio....l'album è incredibile.


Il nome ONO non ha significato, ma è semplice e immediato.

Ma chi sono gli ONO? 
Dopo aver suonato assieme per diversi anni in altre formazioni, gli ONO nascono a fine 2013. Il progetto è composto da quattro elementi (Cesare Barbieri – voce, elettronica; Edoardo Gobbi – chitarra, synth, cori; Mattia Santoni – basso; Lorenzo Gobbi – batteria, percussioni) e trova vita nel creare musica elettronica con influenze post rock e testi in italiano. Pur avendo gusti musicali vari, tra allineamenti e divergenze, evidenziano però in questo genere alcune caratteristiche insoddisfacenti o fastidiose: un manierismo musicale e un’ironia e astrazione nei temi trattati che alla lunga risultano pesanti. Il rischio viene allontanato con semplicità musicale e chiarezza dei testi. 

"Salsedine” è composto da 11 tracce, di cui 6 inedite e 5 già presenti (ma riscritte e registrate nuovamente per questa uscita) in un EP pubblicato nella primavera 2014, intitolato “Santoni”
La loro musica è semplice e diretta, non per una ricerca concettuale tesa al minimalismo in sè, ma al contrario, per un ritorno ad una musica suonata che possa poi costruire dal vivo una complessità ulteriore. In nome di una performance “punk” ma costruttiva che stemperi la fissità dell’elettronica. Talvolta scherzano definendosi una band di rock’n’roll, per sottolineare il lato vivo della musica e per ricordare tutto il sudore che si ritrovano addosso alla fine di ogni esibizione. 

Ognuno degli 11 brani contenuti nel disco ha un suo perchè, anche se forse il nostro preferito è "Odisseo". "Krauti a merenda" è probabilmente la prima canzone che cattura del disco e da lì in poi è impossibile non ascoltare il resto. "Perec" è diventata il nostro tormentone del giorno..

Una desiderio per il 2016? Vederli sul palco del H&M al Primavera Sound. Intanto potete vederli in queste prime date dal vivo:

- 16/12/15 artería bologna
- 26/12/15  flying donkey san mauro pascoli
- 5/01/16 la vigna cesena


TRACKLIST

1. La musica elettronica
2. Krauti a merenda
3. Perec
4. L’infanzia e l’adolescenza di mio fratello
5. Intermezzo
6. Orbite
7. Plutone
8. Odisseo
9. Il giovane Niccolò e il ritorno dell’Uguale
10. Lungomare
11. Bibiena, 19
 
Back To Top